Serie C/C: fermati in cinque. Tre giornate a Di Pasquale e Hamlili - I AM CALCIO POTENZA

Serie C/C: fermati in cinque. Tre giornate a Di Pasquale e Hamlili

Di Pasquale fermato per tre giornate
Di Pasquale fermato per tre giornate
ItaliaSerie C Girone C

Queste le decisioni del giudice sportivo Palazzi dopo le gare della 5ª giornata di andata del girone C disputate sabato scorso. Cinque i calciatori squalificati. Tre giornate a Di Pasquale (Foggia) e Hamlili (Monopoli). Salteranno una giornata Contessa, Biasol e Panico, per quest'ultimo anche una multa di 500euro. Sei le società multate.

Le decisioni:

SOCIETA'

AMMENDA

€ 2000 ACR MESSINA

A) per avere i suoi sostenitori posizionati nel settore Curva Est intonato, al 31° minuto del secondo tempo ed a fine gara, cori offensivi e insultanti nei confronti dei tifosi avversari che, in applicazione dei principi enunciati dalla CGF a Sezioni Unite nella decisione pubblicata nel CU 179/CGF (2013/2014), emanata su ricorso del Frosinone Calcio, devono essere qualificati quali insulti beceri e di pessimo gusto, ma non idonei a porre in essere un comportamento discriminante;

B) per fatti violenti e contrari alle norme in materia di ordine e di sicurezza commessi dai suoi sostenitori, consistiti nell’avere arrecato danni a sei sediolini posti nel settore ospiti a loro riservato. Ritenuta la continuazione, misura della sanzione in applicazione degli artt. 6, 13, comma 2, 25 e 26 C.G.S., valutate le modalità complessive dei fatti e considerato che la Società sanzionata disputava la gara in trasferta. Sanzione attenuata anche in considerazione dei modelli organizzativi attuati ex art. 29 C.G.S. (r. proc. fed., r.c.c., documentazione fotografica - obbligo di risarcimento se richiesto).

€ 2000 FOGGIA

per fatti contrari alle norme in materia di ordine e di sicurezza e per fatti violenti commessi dai suoi sostenitori, integranti pericolo per l’incolumità pubblica, consistiti:1. a fine partita mentre la loro squadra si recava sotto la curva nord a salutare i propri tifosi, nell’avere lanciato in campo dalla curva medesima, in segno di contestazione, quattro bottiglie di acqua da mezzo litro con tappo chiuso e un'asta di bandiera di colore nero della lunghezza di un metro circa;2. a fine gara, fuori dagli spalti, nell'avere fatto esplodere, vicino alla zona di ingresso degli arbitri, un petardo di elevata potenza acustica e nell'avere lanciato due bengala, vicino alla zona adiacente gli spogliatoi dove si trovavano alcuni tesserati del Foggia, senza colpire alcuno. Ritenuta la continuazione, misura della sanzione in applicazione degli artt. 6, 13, comma 2, 25 e 26 C.G.S., valutate le modalità complessive dei fatti e considerato che non si sono verificate conseguenze dannose. Sanzione attenuata anche in considerazione delle misure previste e poste in essere in applicazione dei modelli organizzativi attuati ex art. 29 C.G.S. (r. proc. fed., r.c.c.).

€ 1000 AVELLINO

per fatti contrari alle norme in materia di ordine e di sicurezza e per fatti violenti commessi dai suoi sostenitori integranti pericolo per l’incolumità pubblica, consistiti nell’avere fatto esplodere, all’interno del settore loro riservato, due petardi al momento dell'entrata sul terreno di gioco, uno al minuto 19°, uno al minuto 67°, due durante i minuti di recupero, due dopo la fine della partita, per un totale di 8 petardi. Ritenuta la continuazione, misura della sanzione in applicazione degli artt. 6, 13, comma 2, 25 e 26 C.G.S, valutate le modalità complessive dei fatti, rilevato che non si sono verificate conseguenze dannose e considerato che la Società sanzionata disputava la gara in trasferta (r. proc. fed., r.c.c.).

€ 800 CROTONE

per fatti contrari alle norme in materia di ordine e di sicurezza e per fatti violenti commessi dai suoi sostenitori integranti pericolo per l’incolumità pubblica, consistiti nell’avere fatto esplodere, al 3° minuto del primo tempo, nel settore a loro riservato, un petardo di elevata potenza. Misura della sanzione in applicazione degli artt. 6, 13, comma 2, 25 e 26 C.G.S, valutate le modalità complessive dei fatti, rilevato che non si sono verificate conseguenze dannose e considerato che la Società sanzionata disputava la gara in trasferta (r. proc. fed.).

€ 800 TURRIS

per fatti contrari alle norme in materia di ordine e di sicurezza e per fatti violenti commessi dai suoi sostenitori integranti pericolo per l’incolumità pubblica, consistiti nell’avere fatto esplodere, al 40° minuto circa, nel recinto di gioco, un petardo di elevata potenza. Misura della sanzione in applicazione degli artt. 6, 13, comma 2, 25 e 26 C.G.S, valutate le modalità complessive dei fatti, rilevato che non si sono verificate conseguenze dannose e considerato che la Società sanzionata disputava la gara in trasferta (r. proc. fed.).

€ 500 TARANTO

per avere i suoi sostenitori, posizionati nel settore loro riservato intonato, all'8° minuto circa del secondo, due cori oltraggiosi nei confronti delle Forze dell'Ordine. Ritenuta la continuazione, misura della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, e 25, comma 3, C.G.S. Misura attenuata in considerazione dei modelli organizzativi adottati ex art. 29 C.G.S. e valutata la circostanza che la Società sanzionata disputava la gara in trasferta (r.proc. fed.).

ALLENATORI NON ESPULSI

AMMONIZIONE (III INFRAZIONE)

PAGLIUCA GUIDO (SIENA)

AMMONIZIONE (II INFRAZIONE)

MENICHINI LEONARDO (MONTEROSI TUSCIA)

AMMONIZIONE (I INFRAZIONE)

VIVARINI VINCENZO (CATANZARO)

CALABRO NICOLA ANTONIO (VIRTUS FRANCAVILLA)

FILIPPI GIACOMO (VITERBESE)

CALCIATORI ESPULSI

SQUALIFICA PER TRE GARE EFFETTIVE

DI PASQUALE DAVIDE (FOGGIA)

per aver, al 21° minuto del secondo tempo, tenuto una condotta violenta nei confronti di un calciatore avversario, in quanto con il pallone a distanza di gioco lo colpiva con la gamba alta e i tacchetti esposti in testa con vigoria sproporzionata. Misura della sanzione in applicazione dell’art 38 C.G.S, valutate le modalità complessive della condotta e considerato, da una parte, la pericolosità e le modalità del fallo commesso e, dall'altra, che non si sono verificate conseguenze dannose a carico dell'avversario.

HAMLILI ZACCARIA (MONOPOLI)

per aver, al 48° minuto del secondo tempo, tenuto una condotta violenta e offensiva nei confronti di un calciatore avversario, in quanto, dopo avere trattenuto il pallone per ritardare la ripresa del gioco, provocava un confronto animato fra i giocatori di ambo le società coinvolti e nell'occasione con fare minaccioso insultava un avversario e subito dopo, poggiava una mano sul volto spingendolo e facendolo cadere a terra. Ritenuta la continuazione, misura della sanzione in applicazione degli artt. 4, 13, comma 2, 38 C.G.S, valutate le modalità complessive della condotta e considerato che non si sono verificate conseguenze dannose a carico dell'avversario.

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA ED EURO 500 DI AMMENDA

PANICO GIUSEPPE ANTONIO (CROTONE)

per aver, al 47° minuto del secondo tempo, tenuto una condotta antisportiva nei confronti di un calciatore avversario in quanto, a gioco in svolgimento, con il pallone a distanza di gioco, effettuando un tackle in scivolata lo colpiva con i tacchetti sulla caviglia. Misura della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, e 39 C.G.S, valutate le modalità complessive della condotta e considerato, da una parte, la pericolosità dell'azione compiuta, e dall'altro, che non si sono verificate conseguenze dannose a carico dell'avversario.

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA

BIASIOL ERIC (GIUGLIANO)

per aver, al 9° minuto del secondo tempo, tenuto una condotta gravemente antisportiva commettendo un fallo su un avversario e impedendo un'evidente opportunità di segnare una rete. Misura della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, e 39 C.G.S.

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER DOPPIA AMMONIZIONE

CONTESSA SERGIO (TURRIS)

AMMONIZIONE (III INFRAZIONE)

CIANCI PIETRO (CATANZARO)

GILLI MATTEO (GELBISON)

SALVEMINI FRANCESCO PAOLO (GIUGLIANO)

TONTI ALESSANDRO (LATINA)

CARLINI MASSIMILIANO (MONTEROSI TUSCIA)

LAARIBI MOHAMED (POTENZA)

MANIERO RICCARDO (TURRIS)

MONTEAGUDO JUAN CRUZ (VITERBESE)

AMMONIZIONE (II INFRAZIONE)

BIANCO RAFFAELE (AUDACE CERIGNOLA)

TASCONE MATTIA (AUDACE CERIGNOLA)

DI NOIA GIOVANNI (FOGGIA)

BIASCI TOMMASO (CATANZARO)

GOMEZ GUIDO (CROTONE)

PETRICCIONE JACOPO (CROTONE)

IDDA RICCARDO (VIRTUS FRANCAVILLA)

MENDES MURILO OTAVIO (VIRTUS FRANCAVILLA)

MICELI MIRKO (VIRTUS FRANCAVILLA)

PAULINO DA SILVA GLADESTONY ESTE (GIUGLIANO)

MORELLI GABRIELE (GUBBIO)

GERBO ALBERTO (JUVE STABIA)

CARISSONI LORENZO (LATINA)

CARLETTI CRISTIAN (LATINA)

SANNIPOLI DANIEL (LATINA)

BALDE BALDE IBOURAHIMA (ACR MESSINA)

ALIA MARCO (MONTEROSI TUSCIA)

PIROLI DANILO (MONTEROSI TUSCIA)

TARTAGLIA ANGELO (MONTEROSI TUSCIA)

VERDE FRANCESCO (MONTEROSI TUSCIA)

INFANTINO SAVERIANO (TARANTO)

LABRIOLA VALERIO (TARANTO)

AMMONIZIONE (I INFRAZIONE)

D’AUSILIO GUADAGNO MICHELE (AUDACE CERIGNOLA)

CECCARELLI TOMMASO (AVELLINO)

MATERA ANTONIO (AVELLINO)

DE CRISTOFARO ANTONIO (PICERNO)

FERREIRA DA SILVA FONSECA REGINAL (PICERNO)

MONTI NICCOLO’ (PICERNO)

COSTA FILIPPO (FOGGIA)

MARTINELLI LUCA (CATANZARO)

GIRON MAXIME FRANCOIS (CROTONE)

CANCELLOTTI TOMMASO (PESCARA)

PINELLI MATTEO (FIDELIS ANDRIA)

CORRENTI MARIO RICCARDO (GELBISON)

NUNZIANTE CHRISTIAN (GELBISON)

PIOVACCARI FEDERICO (GIUGLIANO)

ZULLO WALTER (GIUGLIANO)

BERARDOCCO LUCA (JUVE STABIA)

MIGNANELLI DANIELE (JUVE STABIA)

BORDIN ALESSANDRO (LATINA)

CARDINALI MATTEO (LATINA)

DI LIVIO LORENZO (LATINA)

FABRIZI LUCA (LATINA)

TESSIORE ANDREA (LATINA)

CURIALE DAVIS (ACR MESSINA)

MALLAMO ANDREA (ACR MESSINA)

MONTINI MATTIA (MONOPOLI)

DEL PINTO LORENZO (POTENZA)

EMMAUSSO MICHELE CLAUDIO (POTENZA)

SCHIMMENTI EMANUELE (POTENZA)

VOLPE GIOVANNI (POTENZA)

LONGO SALVATORE (TURRIS)

FUMAGALLI ERMANNO (VITERBESE)

MUNGO DOMENICO (VITERBESE)

Celestino Ieronimo