Il Matera suona la nona Melfi di misura Poker Vultur nel Camelia day - I AM CALCIO POTENZA

Il Matera suona la nona Melfi di misura Poker Vultur nel Camelia day

Pinuccio Camelia
Pinuccio Camelia
PotenzaEccellenza

Il Matera suona la nona vittoria di fila e continua a mantenere il vantaggio di cinque lunghezze sulla coppia di inseguitrici Melfi-Vultur. La squadra di Finamore sblocca la contesa su rigore con Lacarra, poi rischia di essere di subire il pari dal Real Senise sul rigore fallito da Lavecchia e poi con Gerardi chiude i giochi. Soltanto all'88' i federiciani riescono a piegare l'Elettra Marconia nella sfida che fa da apripista alla finale di Coppa Italia, ancora con l'uomo del momento Maiorino, dopo che la formazione jonica era rimasta a metà seconda frazione in inferiorità numerica per l'espulsione di Cirigliano. I rioneresi espugnano Villa d'Agri con il ritorno di Camelia in panchina dopo dieci anni con un poker. Il Moliterno passa in vantaggio con Asani, i bianconeri impattano prima con Sambataro e ribaltano con Lomaestro nel finale di primo tempo; poi nella seconda frazione i vulturini dilagano con il rigore di Magliano e Nano. Si riprende il Policoro che piega di misura il Latronico con Kandji, mentre il Montescaglioso viene agguantato al 93' a Castelluccio con Mandile dopo il gol del vantaggio di Pizzoleo. Poker del Pomarico che in 34' sbriga la pratica Real Tolve con Travisani, Caponero, Ruppel e Ranieri. Finiscono in parità Vela-Brienza e Ferrandina-Paternicum. A Venosa Curci schioda il punteggio per i padroni di casa, poi i melandrini firmano il sorpasso con Gianmario Palladino e Costanzo; al 90' esatto Di Francesco realizza il 2-2 finale. Mentre al Santa Maria valligiani in gol su rigore di Petrocelli e pari aragonese del solito Dametti.

Biagio Bianculli