Il Picerno ha chiesto l'ammissione in C Le speranze sono concrete - I AM CALCIO POTENZA

Il Picerno ha chiesto l'ammissione in C Le speranze sono concrete

Il patron Donato Curcio
Il patron Donato Curcio
PotenzaSerie D Girone H

Dopo la rinuncia del Gozzano è scaduto il termine per le domande di sostituzione in Serie C: tra le formazioni vincenti dei playoff di Serie D spera in primis l'FC Messina, che ha trovato la disponibilità del terreno di gioco in quel di Crotone. Adesso per i peloritani, giunti secondi nel gruppo I alle spalle dei concittadini dell’Acr, è tutto legato alla corretta presentazione della domanda di ammissione al campionato, con la fideiussione a garanzia dei futuri contratti. A differenza delle squadre che hanno chiesto il ripescaggio in C, infatti, non è necessario il versamento dei 300 mila euro a fondo perduto a favore della Lega Pro. Vanta concrete speranze di ammissione alla C, però, anche il Picerno. La domanda dei lucani è di ammissione, ossia in sostituzione del Gozzano, quindi come se il club avesse vinto il campionato. E’ l’unica possibilità per il Picerno, dal momento che la disciplina dei ripescaggi non ammette deroghe rispetto alla condanna per illecito sportivo della scorsa stagione. Intanto il direttivo di Lega Pro ha preso atto delle domande di ripescaggio in Serie C depositate da Cavese, Arezzo, Fano, Fidelis Andria, Latina, Lucchese, Pistoiese e Siena nonché della domanda di riammissione presentata dal Bisceglie. La decisione sarà presa dal prossimo consiglio federale in calendario il 28 luglio.

Fonte Il Quotidiano del Sud

La Redazione

Leggi altre notizie:AZ PICERNO Serie D Girone H