Picerno, Greco: "Definire una comunità mafiosa é vergognoso" - I AM CALCIO POTENZA

Picerno, Greco: "Definire una comunità mafiosa é vergognoso"

Lo striscione
Lo striscione
PotenzaSerie D Girone H

Nel post-gara contro il Casarano, il direttore generale del Picerno Vincenzo Greco riprende gli argomenti degli ultimi giorni. Queste le esternazioni in sala stampa a partire dalle dichiarazioni del tecnico del Lavello Karel Zeman: "Conosciamo l'integrità del padre e lui non é da meno. Spero che gli organi competenti facciano il loro corso". Sulle frasi espresse dal mondo tarantino queste le impressioni del dg melandrino: "Mi auguro che il Taranto riesca a iscriversi al prossimo campionato di Serie C, vedremo cosa succederà in estate. Di sicuro, chi ha esposto lo striscione “Picerno mafia” deve vergognarsi perché ha offeso non solo una comunità, ma tutta la Basilicata. Non è che poi a Taranto si viva nell’assoluta legalità, mi sembra sia una delle città d’Italia dove si commettono molti reati delinquenziali. Da domenica sono passati 3 giorni e invece di festeggiare a Taranto pensano ancora al Picerno, al cosiddetto paesello che ha conteso la vittoria del campionato".

Biagio Bianculli

Leggi altre notizie:AZ PICERNO Serie D Girone H