Picerno, i rimpianti partono dal girone di andata per la mancata C - I AM CALCIO POTENZA

Picerno, i rimpianti partono dal girone di andata per la mancata C

Il Picerno giocherà i play-off
Il Picerno giocherà i play-off
PotenzaSerie D Girone H

Bisognerà accontentarsi dei play-off e pensare subito a mercoledì contro il Casarano. Avversario contro il quale si è fermata sicuramente la grande corsa verso la C a quattro giornate dalla fine quando un errore di Giuliani ha compromesso il successo del Picerno nel recupero. In ogni caso non vanno dimenticate le 10 vittorie nelle ultime 11 gare, ma soprattutto i 39 punti in 16 partite della gestione Palo. Come confermato ieri nel post-gara dal direttore generale Vincenzo Greco l'errore è stato di cambiare in ritardo Ginestra. Difatti nella precedente gestione sono stati 13 i punti persi contro formazioni di medio-bassa classifica: (2-2 contro la Puteolana, 0-0 contro il Brindisi, 2-2 contro il Fasano, 2-2 contro il Sorrento, 0-0 contro il Molfetta e la sconfitta interna contro l’Altamura per 1-2 alla terza giornata). Troppi per poter competere nella corsa contro il Taranto che di punti contro le squadre citate ne ha persi soltanto 7 nel girone di andata (sconfitta interna alla terza di campionato per 1-2 contro il Sorrento, 0-0 sia contro il Fasano che contro l'Altamura). Sono dettagli che fanno la differenza e probabilmente è stato un errore decidere troppo in fretta dopo il deludente 0-0 contro il Brindisi di scegliere lo spostamento da Tito verso San Gregorio Magno dove si è fatto peggio (pari con Fasano e Sorrento e clamoroso 0-1 contro il Nardò decisivo per l'esonero di Ginestra) prima di rientrare con Palo al Mancinelli.

Biagio Bianculli

Leggi altre notizie:AZ PICERNO Serie D Girone H