Serie D, i sorrisi del day after per Picerno, Lavello e Francavilla - I AM CALCIO POTENZA

Serie D, i sorrisi del day after per Picerno, Lavello e Francavilla

Selfie-vittoria del Picerno a Casarano
Selfie-vittoria del Picerno a Casarano
PotenzaSerie D Girone H

Le trasferte pugliesi hanno dato positivo per le tre lucane che viaggiavano in serie D girone H. A parlare per Picerno, Lavello e Francavilla sono i numeri a parlare. Nell'ordine spieghiamo quanto accaduto per le suddette formazioni.

PICERNO - Iniziamo dalla squadra melandrina che sono la migliore formazione in trasferta del girone H: 14 punti in 7 gare, frutto di 4 vittorie, 2 pareggi e 1 sconfitta. Inoltre i ragazzi di Ginestra hanno dimostrato ancora una volta che nonostante l'inferiorità numerica sono capaci di resistere all'avversario: 0-0 a Molfetta dopo l'espulsione del portiere Giuliani al 43', 1-1 raggiunto al Mancinelli a 8' dalla fine con Pitarresi dopo il rosso a Dettori al 25' della ripresa e 0-1 a Casarano a 2' dal termine dei tempi regolamentari con il neoacquisto Origlia dopo essere rimasti in 10 per il rosso estratto a Girasole per fallo da ultimo uomo al 32'.

LAVELLO - Proseguiamo con gli ofantini che mercoledì avranno l'occasione ghiotta per diventare primi in classifica contro la penultima della classe Puteolana. Con il tris di Fasano, grazie a Mercuri e ai soliti noti Liurni e Burzio (i due sono arrivati a 15 gol insieme risultando essere la migliore coppia offensiva del campionato), gli uomini di Zeman sono la seconda compagine in trasferta che ottiene più punti di tutti con 10 punti, distribuiti in 2 vittorie, 4 pareggi e 1 sconfitta. Da quando i gialloverdi hanno ripreso a giocare da dicembre è la prima volta che non prendono gol ed è un dato da tenere in considerazione. Nella precedenti 11 gare soltanto 2 volte i lavellesi avevano mantenuto la porta inviolata. 

FRANCAVILLA - Concludiamo con i sinnici che hanno risposto sul campo alle dichiarazioni del presidente Cupparo. Si sono sbloccati sul campo dopo 518' di astinenza (il gol mancava dal 20 dicembre contro il Sorrento con il rigore di Nolè al 4') con Petruccetti, subito dopo l'espulsione di Caponero, ma sono stati raggiunti dal Nardò con l'ennesima punizione capolavoro di Caputo a 5' dal termine. In proiezione, con i tre punti che gli saranno assegnati contro il Real Agro Aversa, più gli altri due persi nel finale, potevano significare zona play-off. L'ultimo successo risale al 1° novembre, nell'ultima gara pre-sospensione, contro il Bitonto per 2-1 e contro il Fasano potrebbe essere l'occasione per tornarci.

Biagio Bianculli