I Comitati Regionali divisi sulle scelte In pochi hanno le idee chiare - I AM CALCIO POTENZA

I Comitati Regionali divisi sulle scelte In pochi hanno le idee chiare

Focus sulle regioni
Focus sulle regioni
PotenzaRubriche

C'è chi ha deciso come riprendere e c'è chi sta ancora pensando a come farlo senza soluzioni. Tra i Comitati Regionali che non hanno organizzato avviato "incontri virtuali" con le società di calcio dilettantistico ci sono Abruzzo, Basilicata, Calabria, Marche, Molise e Umbria. Giovedì 3 scadrà il Dpcm che vedeva le squadre che disputano campionati regionali e provinciali con il divieto di praticare attività in gruppo e un'idea dovrà pur cominciare nelle menti di coloro che governano. In Campania i recuperi saranno disputati nelle feste natalizie per poi riprendere con i calendari in linea ad inizio 2021, mentre in Puglia tra il 3 e 6 gennaio spazio alle gare non giocate e il 10 si ricomincia con le altre partite in programma. In Emilia Romagna, Liguria, Piemonte e Sardegna le società sono in contatto con il Comitato Regionale di appartenenza, mentre in Friuli Venezia Giulia vogliono aspettare la diminuzione dei numeri dei contagi da Coronavirus. In Lazio tre le ipotesi: 1) Periodo di 10-12 giorni per lo svolgimento degli allenamenti di preparazione alle gare di campionato; 2) Ulteriore periodo, indicativamente anche qui di 10-12 giorni, per lo svolgimento esclusivamente delle gare di recupero, in modo da poter allineare tutti i campionati; 3) Ripresa dei campionati dalla giornata di calendario coincisa con la momentanea sospensione delle attività, ma con nuove date che verranno stabilite non appena sarà noto il giorno esatto della ripresa. In Lombardia il presidente regionale Giuseppe Baretti ha sottoposto all'attenzione dei rappresentanti delle società le ipotesi, le formule per il proseguimento dei campionati sportivi in corso che ipotizzano una ripartenza dei campionati al 7 febbraio modulabile anche al 7 marzo. In Sicilia da capire se potranno già iniziare da subito con i campionati e i recuperi tenendo in considerazione la curva dei contagi, mentre in Toscana vorrebbero iniziare con i recuperi dopo le festività natalizie. In Veneto si deve prevedere che 1) il mese di dicembre possa eventualmente essere dedicato ad un periodo di allenamento per quelle società che hanno gare da recuperare; 2) il mese di gennaio 2021 venga dedicato ai recuperi; 3) che dalla domenica 7 febbraio 2021 ci sia l'inizio dell'attività con svolgimento dei gironi con sole gare di andata e previsione di play-off e play-out.

Biagio Bianculli