Rotonda, Pascuzzo: "Il club ha basi solide per disputare la serie D" - I AM CALCIO POTENZA

Rotonda, Pascuzzo: "Il club ha basi solide per disputare la serie D"

Mario Pascuzzo
Mario Pascuzzo
PotenzaEccellenza

Lavello in serie D dalla porta principale, Rotonda in pole position per accedere al ripescaggio. Il rebus delle due squadre, entrambe appaiate in testa alla classifica del torneo di eccellenza lucana prima della sospensione definitiva causata dalla pandemia, dovrebbe risolversi a favore dei dauni di Volini che hanno una miglior differenza reti nei confronti dei Lupi del Pollino. Ma ecco cosa ne pensa il tecnico dei biancoverdi Mario Pascuzzo: "Sarebbe una decisione strana e lontana da quello che è il regolamento, la LND ha sempre proclamato di attenersi a questo perché in caso di parità per la determina di un titolo è previsto uno spareggio". Il tecnico calabrese non ci sta: "Siamo le squadre che hanno totalizzato più punti in tutti i campionati di Eccellenza, meritiamo entrambe la promozione ma se di dovesse seguire questo criterio noi dovremmo attendere l'estate per il ripescaggio dopo aver meritato la promozione sul campo". Chiude il primo argomento: "Se questa è la direzione in cui vogliono andare è un pò complicato, lo troverei ingiusto perché non terrebbero conto del lavoro svolto sul campo". Ad ogni modo il Rotonda avrà tutte le carte in regola: "Non ho ancora parlato con la società, è troppo presto per farlo ma il Rotonda ha le basi solide per poter far bene anche in serie D soprattutto adesso che potrà contare su impianto sportivo straordinaria e all'avanguardia in un ambiente ideale per fare calcio". Insiste sulla riforma dei campionati: "Si potrebbe approfittare in questo momento storico per cambiare il format e la regola degli under perché non ho mai capito questa alternanza anagrafica che mette solo in difficoltà un allenatore nelle sue scelte, quando invece ritengo sarebbe più lineare e più semplice obbligare le società a metterne dieci in distinta, magari under 23 e under 25, e lasciare decidere liberamente gli allenatori quanti schierarne, tatticamente e tecnicamente questi poveri ragazzini si vedono cambiati di ruolo e questo non favorisce la loro crescita". Mostra fiducia Pascuzzo: "Per fare le riforme ci vuole coraggio e spirito d'iniziativa, confido negli organi competenti perché sono composti da uomini che hanno fatto calcio altrimenti il sistema rischia il collasso".

Nicola Signoretti

La Redazione

Leggi altre notizie:ROTONDA Eccellenza