Rotonda, Logarzo: "Alla chiamata del club non ci ho pensato molto" - I AM CALCIO POTENZA

Rotonda, Logarzo: "Alla chiamata del club non ci ho pensato molto"

Pasquale Logarzo
Pasquale Logarzo
PotenzaEccellenza

Squadra in campo di buon mattino, Pasquale Logarzo ha trascorso la prima domenica da nuovo allenatore del Rotonda al Vulcano di Castelluccio dove dal 2 agosto i biancoverdi hanno iniziato la preparazione fisica con l’allora tecnico Giovanni Baratto, dimessosi dal suo incarico la vigilia di Ferragosto. Al suo posto è stato scelto l’ex dg del Francavilla che svela subito: "Non ho mai nascosto il desiderio e la voglia di tornare ad allenare, per questo quando mi ha chiamato il Rotonda non ci ho pensato molto". "La società - ha continuato - è stata il fattore determinante alla base della mia decisione. Io, come i giocatori e questo l’ho già detto sabato durante il mio primo discorso alla squadra, dobbiamo ritenerci fortunati a essere in una società seria e solida dal punto di vista economico". Il passato non si dimentica: "A Francavilla avevo fatto una scelta di vita abitando lì vicino, se ho deciso di andarmene è stato solo per fare quello che mi piace di più". Chiede personalità e temperamento ai suoi, le stesse doti che aveva da calciatore: "Quando giocavo mi dicevano che ero già un allenatore in campo, in questa squadra ci sono giocatori che sono già dei leader". Un confronto con il presidente Di Tomaso c’è già stato: "Il mercato è ancora aperto ma resta da fare poco, abbiamo fatto alcune valutazioni e siamo d’accordo che manca qualche elemento per completare la rosa". Si avvicina l’esordio in coppa Basilicata ma per vedere la sua mano ci vorrà un po' di tempo: "Sono qui da due giorni - ha concluso Logarzo - ma spero di riuscirci presto per arrivare all'esordio in campionato a un buon punto".

Nicola Signoretti

La Redazione

Leggi altre notizie:ROTONDA Eccellenza