Rotonda, patron Bruno: "La domanda di ripescaggio sarà presentata"

Il patron del Rotonda Franco Bruno
Il patron del Rotonda Franco Bruno

Assorbita la delusione per la retrocessione in Eccellenza, il patron del Rotonda Franco Bruno è pronto a riprendere in mano le redini della società. Da Milano assicura: "Entro fine giugno riuniremo il direttivo e procederemo come da prassi al rinnovo delle cariche, abbiamo presentato domanda di ripescaggio in serie D, ma ad ogni modo se dovessimo riconquistarla sul campo faremo le cose per bene". Il Rotonda inizierà la nuova stagione lì dove l’aveva conclusa, ovvero al Vulcano di Castelluccio ma il sindaco Rocco Bruno rieletto nell'ultima tornata elettorale annuncia: "Archiviati i festeggiamenti in onore di Sant'Antonio, la ditta aggiudicatrice dell'appalto inizierà i lavori per l’inerbimento artificiale". Baratto e i calciatori intanto restano alla finestra: il tecnico aveva ricevuto le avances del Grumentum Val d'Agri, che a sua volta ha virato decisamente su Finamore. Queste furono le sue parole riportate subito dopo la trasferta al San Nicola di Bari che sancì la matematica retrocessione della sua squadra: "Se resto anche in Eccellenza? Lo deciderà la società, ma se me lo chiedesse senza esitazioni risponderei di sì. Dopo tutto mi piacerebbe ripagare con una gioia dopo questa delusione che non meritavamo per quello che abbiamo fatto nel girone di ritorno". Non è questa però la notizia del momento. Ci sarà ancora qualche giorno per rifletterci.

Nicola Signoretti

La Redazione

Leggi altre notizie:ROTONDA