Arleo chiude le porte al Grumentum a Carina Tv: "Discorso chiuso"

Pasquale Arleo
Pasquale Arleo

Pasquale Arleo non sarà l'allenatore del Grumentum Val d'Agri nella prossima stagione. E probabilmente nemmeno Peppe Fortunato che nelle ultime ore ha declinato per motivi familiari la chiamata della società biancazzurra. Arleo lo ha dichiarato pubblicamente nel corso della trasmissione Il Calcio del Lunedì a Carina Tv condotto da Pino Marceddu e Rocco Sabbatella. Incalzato dalla domanda del primo sulla possibilità di un suo arrivo in Val d'Agri, l'ex tecnico del Picerno ha affermato: "C'è stato un contatto abbastanza forte ma è saltato tutto. Se vado in una parte, devo svolgere il ruolo dell'allenatore come dico io e non come dicono gli altri. Non l'ho fatto quando ero giovane e non lo faccio a 60 anni. E' un discorso chiuso, quindi farò l'abbonamento nel settore distinti del Potenza per la prossima stagione". Arleo chiarisce il problema: "Non ho avuto un messaggio di chiarimento sulla scelta e mi avevano già contattato tanti giocatori che volevano seguirmi al Grumentum negli ultimi 15 giorni. Però la mia personalità non è sempre facile da sopportare e da supportare. Per cui capisco le scelte che prendono i dirigenti. L'impressione è stata ottima, però negli ultimi 10 anni chi è salito in D dall'Eccellenza poi è retrocesso l'anno dopo. Le squadre che non hanno subito questa sorte sono state il Pisticci che mi chiamò a dicembre al posto di Valente e il Picerno che mi chiamò al posto di De Pascale e La Cava a gennaio. Le altre squadre non solo sono retrocesse, ma anche fallite". La chiusura del tecnico: "Non mi piace bleffare. Già che non c'è stato contatto telefonico ma via sms mi ha dato molto fastidio. Non sono un tipo che manda a dire le cose. Io non vivo di calcio, ma quando svolgo l'attività lo faccio con estrema passione e sincerità. Non mi piacciono atteggiamenti di facciata e fare lecchino in quanto non è nel mio stile. Posso andare a testa alta".

Biagio Bianculli

Leggi altre notizie:GRUMENTUM VAL D'AGRI