Rinaldi: "Promuovere il turismo sportivo e culturale con il calcio"

Il tavolo dei relatori a Tito
Il tavolo dei relatori a Tito

Lo sport e il calcio giovanile, in particolare, possono dare un contributo importante per lo sviluppo del turismo nella nostra regione: è il tema emerso nel corso della tavola rotonda organizzata dal Comitato Regionale della Lnd Basilicata, insieme ad Eni, dal titolo “Turismo sportivo, culturale e paesaggistico”.  L’evento, che si è tenuto oggi presso la sala convegni “Cecilia” di Tito, ha visto la partecipazione di diversi attori del mondo del turismo, dell’impresa e dello sport, e ha permesso di affrontare l’argomento da vari punti di vista: “Il nostro intento – ha affermato il presidente del CRB Piero Rinaldiè stato quello di promuovere una riflessione sulle potenzialità del calcio, in particolare quello giovanile e dello sport in generale, come volano per lo sviluppo di un turismo sportivo, culturale e paesaggistico nella nostra regione. Siamo convinti che le potenzialità per favorire una crescita economica, sociale e occupazionale su questo tema ci siano tutte, ma esse vanno evidenziate, strutturate e sfruttate. Per questo abbiamo voluto che al nostro appuntamento fossero presenti personalità sia del mondo dello sport, sia imprenditoriale che turistico. Noi abbiamo adottato provvedimenti e incentivi per favorire il calcio giovanile e ci facciamo promotori di questa sfida che, con il supporto di tutti, può essere vinta”. Nel corso della manifestazione è stato illustrato anche il regolamento per l’assegnazione di quaranta borse di studio, riservate ad atleti dai 5 ai 17 anni, e di venti weekend in strutture ricettive.

Ufficio Stampa Lnd Basilicata

La Redazione