Il Grumentum travolge con un set tennistico l'Avigliano e sale in D

Il Grumentum trionfa ad Avigliano
Il Grumentum trionfa ad Avigliano

DOPO 22 anni la Val d’Agri riabbraccia la D. Con il tredicesimo successo consecutivo il Grumentum sbanca Avigliano con un set tennistico e sale in serie D con due giornate d’anticipo. La formazione di Volini diventa la terza squadra dell’Alta Val d’Agri a partecipare al massimo campionato dilettantistico dopo Moliterno (ha disputato il vecchio Campionato Nazionale Dilettanti dal 1990 al 1992) e Villa d’Agri (stagione 1996-97). A mettere la firma sullo storico passaggio in D sono Scavone con un poker (sale a 25 reti confermandosi capocannoniere del torneo) e Mastroberti con una doppietta portando la formazione valligiana a quota 92 reti in campionato. Si restringe a due la corsa per il secondo posto. Con il pari della Vultur a reti inviolate a Pisticci contro il Real Metapontino, saranno Lavello e Melfi a contendersi la piazza d’onore. Gli ofantini nella ripresa hanno regolato il Latronico con Caprioli, Di Stasi e Alassani, mentre i federiciani al Rigamonti hanno vinto in rimonta con doppio Cascio e Sogliuzzo ribaltando l’iniziale vantaggio della Murese. Dopo sette gare di astinenza torna al successo il Real Senise che con un tris travolge il Real Tolve con il bis di Lavecchia e Loira. Con lo stesso punteggio il Policoro si impone a Moliterno con la doppietta di Kandji e Colley riprendendo la confidenza con i tre punti lontano dalle mura domestiche dopo due mesi. Colpo salvezza del Montescaglioso che con un gol per tempo di Di Cuia e Quadrini batte il Pomarico e lascia la zona play-out. Il Ferrandina non va oltre il pari a Ripacandida e scivola in zona play-out: vantaggio dei padroni di casa con Onorati e pari aragonese di Fraccalvieri.

Biagio Bianculli