Manifestazione a Bernalda per calcio a 11 e a 5 femminile

Il sindaco di Bernalda con vertici Figc
Il sindaco di Bernalda con vertici Figc

BERNALDA – Una palla che rotola nel campo e si infrange contro un mazzo di mimose. E’ la fotografia della giornata di sport tutta al femminile organizzata a Bernalda dal Cr Figc/Lnd Basilicata in occasione dell’8 marzo e della giornata mondiale dedicata alla donna. Calcio a 5 e calcio a 11 coniugati al femminile in una giornata in cui il movimento sportivo femminile lucano si è ritrovato per fare fronte comune, per stare insieme e al tempo stesso per mettere un altro tassello nel cammino che porterà le rappresentative femminili a disputare i rispettivi Tornei delle Regioni. Le ragazze del calcio a 11 infatti saranno impegnate nel Lazio dal 12 al 19 aprile mentre le calcettiste saranno le padrone di casa di un torneo che si disputerà in Basilicata dal 27 aprile al 5 maggio. Al PalaCampagna in mattinata ribalta dedicata alle ragazze del calcio a 5 che hanno dato vita a un allenamento di preparazione in cui si sono messi a punto particolari tecnici e atletici. Intensità da parte delle ragazze che dopo la seduta di allenamento si sono ritrovate a pranzo insieme alle colleghe del calcio a 11 all’Hotel Forliano di Bernalda dove hanno dato vita a un momento conviviale in cui a tutti i presenti dopo il pranzo sono stati donati degli zainetti offerti dal Cr Basilicata. Poi le due squadre lucane si sono separate: il calcio a 5 in direzione Pisticci dove ha partecipato a una manifestazione organizzata dalla locale Amministrazione comunale e dalla locale società mentre le ragazze di calcio a 11 si sono spostate allo stadio “Michele Lorusso” dove hanno sostenuto una seduta di allenamento completata da una partitella in famiglia. Grande soddisfazione da parte degli esponenti del Cr Basilicata che si sono prodigati per la riuscita della manifestazione che ha voluto essere un momento di ritrovo ma anche di divulgazione dei principi dello sport come veicolo sociale. All’evento hanno preso parte anche il sindaco di Bernalda, Domenico Raffaele Tataranno e gli assessori  Giusy Cirigliano (Ambiente e Territorio) e Francesca Matarazzo (Bilancio) che hanno portato i saluti e il benvenuto della locale Amministrazione Comunale. “Una giornata come questa significa tantissimo – esordisce il presidente del Cr Basilicata, Piero Rinaldi -. Abbiamo voluto dare il nostro contributo ad una giornata importantissima come questa. Come ho detto anche nel momento conviviale con le squadre un giorno di festa come quello dell’8 marzo non può comunque dimenticare le vittime di violenze come anche gli ultimi fatti di cronaca hanno testimoniato, dove la follia e l’egoismo dell’uomo si macchia di colpe indicibili. Mi auguro che l’8 marzo sia tutti i giorni, che vi sia un cambio repentino negli atteggiamenti, che si passi al rispetto della persona. Lo sport serve soprattutto per accompagnarci a nuove sfide future, a nuovi obiettivi. Lo sport è una scusa: con esso porta un’immancabile occasione di crescita fatta di nuove esperienze, di nuovi ed importanti ideali, di nuove amicizie”. Il sindaco di Bernalda, Tataranno ha colto l’occasione per salutare le ragazze delle rappresentative e i dirigenti regionali del Cr Basilicata: “Questo momento di festa significa molto per noi – spiega Tataranno – perché la nostra comunità si distingue per essere al passo coi tempi, per aprirsi a nuove esperienze. Questa giornata incentiva il connubio tra mondo del calcio e sport femminile. A mio parere non c’era modo migliore per festeggiare questa ricorrenza per la nostra comunità. Questa città, è risaputo, ha una grande vocazione sportiva. Si pensi a Simone Zaza che è un nostro concittadino e ha realizzato i sogni di tutti i nostri ragazzi ma chissà che anche qualche altra nostra giovane concittadina in futuro non possa arrivare a conseguire importanti risultati”. Oltre al presidente Piero Rinaldi hanno partecipato all’evento anche i vicepresidenti del Cr Basilicata, Emilio Fittipaldi e Palazzo e i consiglieri Ciaglia e Greco.

Fonte Ufficio Stampa Cr Basilicata

La Redazione