Il Lauria scappa con un tris: +5 sul Brienza battuto dal Castelluccio

Il saluto tra capitani di Lauria e Tito
Il saluto tra capitani di Lauria e Tito

Adesso è tutto nelle mani dell'Atletico Lauria. Con la fuga di cinque lunghezze sulla più immediata inseguitrice a sette giornate dalla fine diventerà importante la gestione delle gare. I valnocini superano soltanto nella ripresa il Lu Tito con doppio Puoli e Pioggia e ringraziano i cugini del Castelluccio che con la doppietta di Vasquez espugnano Brienza. La squadra melandrina ha accorciato ad un quarto d'ora dalla fine con Campisano, ma non è riuscita ad evitare la seconda sconfitta interna del campionato. Sull'ultimo gradino del podio ci sono tre squadre a pari punti, il Paternicum non è andato oltre risultato a reti inviolate contro l'Oraziana Venosa e condivide la terza posizione con Castelluccio e Atletico Tito. Perde la grande possibilità di avvicinarsi ai play-off l'Anzi che cede alla Raf Vejanum con il gol-vittoria di Robilotta a fine primo tempo sul neutro di Calvello. Per i viggianesi è il primo hurrà del 2019 dopo tre ko di fila. Si allontanano momentaneamente dalla zona play-out con le affermazioni interne Santarcangiolese e San Cataldo. La squadra giallorossa supera di misura il Possidente con Dora, la formazione sancataldese infligge un poker all'Oppido (parziale pari di Gioiello) con Sileo, Vincenzo Sabato, Larotonda e Grieco. Il Miglionico manda al tappeto con De Cosmo su rigore e Cissokho il Virtus Bella lasciandolo all'ultimo posto in classifica.

Biagio Bianculli