Game over Melfi La corsa per la D è riservata a Grumentum e Lavello

L'undici del Lavello a Moliterno
L'undici del Lavello a Moliterno

In un mese il Melfi si è tagliato fuori dalla corsa alla D perdendo 13 punti nelle ultime 6 gare. Con il pareggio di Senise la formazione federiciana scivola a sei lunghezze dal Grumentum Val d'Agri, sul quale ne aveva sei di vantaggio prima di rientrare dalle feste natalizie, e compromette ulteriormente la candidatura verso il massimo campionato dilettantistico. Così il maggiore rivale per i valligiani diventa il Lavello, che virtualmente sarebbe a tre punti, con il big match da giocare al Pisicchio all'ultima giornata, sempre se il 7 aprile i giochi per la D saranno ancora aperti. Il Grumentum Val d'Agri si impone sul Ferrandina a Bernalda con Ambrosecchia e Sambataro, subendo la rete (e per la terza gara di fila, non era mai successo in questo campionato) di Grieco soltanto a due minuti dal termine. Il Lavello con un pokerissimo dilaga a Moliterno (momentaneo pari di Padin) con la tripletta di Alassani e la doppietta di Caprioli (il rigore del secondo vantaggio e la punizione che ha chiuso il match). La Vultur supera il Real Tolve soltanto nella ripresa al San Rocco. Altobradanici che terminano la prima frazione in vantaggio, i rioneresi con Larotonda, Salvia e Mendy la ribaltano, prima che i padroni di casa accorciano con Dilerma nei minuti di recupero. Secondo pari di fila in trasferta per il Melfi che passa in vantaggio con Bongermino e viene ripreso nella seconda parte di gara dal Real Senise con Lavecchia. Un 2019 straordinario per il Real Metapontino che ha superato la Murese al Rigamonti con l'autorete di Suozzo e Ostaku centrando la quinta affermazione nelle ultime sei gare. Si allontana dalla zona play-off il Policoro che a Nova Siri non va oltre lo 0-0 contro il Pomarico. Risale la china il Montescaglioso che ottiene la terza gioia di fila contro l'Avigliano (parziale pareggio di Santoro) con Leccese, Miraglia e Quadrini. Il Ripacandida si conferma insuperabile al San Donatello per la quinta gara interna di fila: sconfitto all'inglese il Latronico con Di Tolve e Saccente.

Biagio Bianculli