Stasera alle 19.30 ospiti d'eccezione al Pgs Show Giosa e Colonnese

Le finali nazionali nel 1994 con Giosa
Le finali nazionali nel 1994 con Giosa

Continuano i festeggiamenti per i 40 anni della Pgs Don BoscoDomenico Lorusso” di Potenza. 

Stasera alle 19.30 presso il Cineteatro Don Bosco avrà luogo un evento speciale il Pgs show: un viaggio emozionale volto a ripercorrere i 40 anni di storia attraverso ricordi, testimonianze, tributi e riflessioni, con ospiti d’eccezione i calciatori professionisti Francesco Colonnese e Antonio Giosa, entrambi tesserati Pgs da bambini e una buona parte di allenatori e dirigenti protagonisti di questi 40 anni.

La settimana è cominciata all'insegna di una serie di tornei sportivi (calcio, volley, basket, tennistavolo), con il coinvolgimento anche delle vecchie glorie Pgs, mentre il weekend inaugurerà i giorni più importanti della manifestazione: da oggi a domenica ci sarà la possibilità di ammirare la mostra Pgs allestita per l’occasione con l’esposizione d foto, trofei e divise di 40 anni di attività, per ripercorrere tutta la storia della società e che sarà inaugurata proprio al termine del Pgs Show. Domani a partire dalle 17 sarà dedicato all'Open Day per i nuovi iscritti.

L'associazione sportiva, nata presso L'opera Salesiana di Potenza nel 1978 e dal 2014 intitolata al giovane potentino tragicamente scomparso in Germania Domenico Lorusso, assumendo la denominazione di Pgs Don Bosco “Domenico Lorusso” è la più antica società sportiva Potentina in attività, esclusivamente dedicata ai giovani.

Costituita nel 1978 è da sempre attiva nel calcio giovanile, ma vanta diversi anni di attività anche nel volley basket e tennistavolo. Nel 1998, dopo una pausa di due anni, la PGS ha ripreso a promuovere attività sotto la presidenza di Michele Condelli e dell’attuale dirigenza e può contare su più di 150 iscritti, impegnati nei vari campionati. L'associazione, tutt'oggi parte integrante della comunità Salesiana di Potenza, porta avanti il suo progetto avvalendosi della collaborazione volontaria di dirigenti e tecnici, che mettono a disposizione dei più giovani le loro specifiche competenze, con l’obiettivo principale di accompagnare i ragazzi nel loro processo di maturazione attraverso il gioco e lo sport, in una maniera “alternativa” nello stile di don Bosco.

In questa storia si inseriscono a pieno titolo le testimonianze di Giosa e Colonnese che da ragazzi hanno respirato il clima Pgs e che lo racconteranno ai giovani atleti che parteciperanno al Pgs Show.

Biagio Bianculli