Calciomercato LIVE

Melfi, Destino: "Un privilegio e un onore sedere su questa panchina"

Andrea Destino tecnico del Melfi
Andrea Destino tecnico del Melfi

Non è arrivata la D sl campo e nemmeno l'accesso agli spareggi nazionali. Ma Andrea Destino, tecnico del Melfi, ha voluto dedicare un post sul gruppo pubblico "Quelli che amano il Melfi" per raccontare le proprie emozioni alla sua prima avventura sulla panchina gialloverde. "Ora è finito davvero questo campionato. In cuor mio, sapevo che questa piccola strada che portava alla Serie D fosse insidiosa, ma ci ho creduto. - ammette l'allenatore gialloverde - È stato un privilegio, un onore sedere su questa panchina, alla mia prima esperienza, emozionante, ricca di tutte quelle sensazione che solo questi colori possono farti provare. Ringrazio tutta la società, il Presidente Maglione, Gerardo Cignarale, Paolo Moles, Nino Valerio, Donato Carriero, Guglielmo Calandrelli, Lorenzo Mossucca, Antonio Lallo e, scusate se dimentico qualcuno, per l’opportunità. - sottolinea Destino - Ringrazio tutto lo Staff, Davide Di Biase, Marco Cervino, Carlo Valvano, Ciro Moretti per l’assistenza sempre puntuale che mi hanno fornito fino all’ultimo. Ringrazio Antonio Russo e Tonino Sterpellone per la loro disponibilità. Ringrazio tutti i Ragazzi che in questa stagione hanno indossato questa gloriosa casacca, anche quelli che non hanno capito il volore di questa maglia, mettendo davanti a tutto soldi e quant’altro. - poi un grazie prticolare alla tifoseria - Un ringraziamento particolare alla Curva Sud, tutti i gruppi, quei tifosi che ci hanno e mi hanno sostenuto fino ad oggi perchè non hanno eguali in questa categoria e non solo. Grazie a Brunella, che ci ha fatto vivere un’annata non da “Eccellenza”, complimenti. Per ultimo, ma non di importanza, ringrazio una persona speciale con la quale ho avuto il piacere di approfondire la conoscenza, persona che si dedica alla causa Giallo-Verde come pochi. E' Gianpiero Cerone, grazie mille a tutti. Concludo dicendo a tutti quelli che amano questi colori, che stiamo vivendo un momento particolarmente triste e avaro di risultati... C’è bisogno di vicinanza, di supporto economico, il calcio a Melfi non può e non deve finire, il Drago non può morire. Con affetto, mister Destino".

Biagio Bianculli