Calciomercato LIVE

Promozione, Rotunda Maris campione con una giornata di anticipo

La festa del Rotunda Maris campione
La festa del Rotunda Maris campione

Per il terzo anno di fila la promozione diretta in Eccellenza si decide alla penultima giornata. Dopo l'Alto Bradano nel 2016 e lo Sporting Pignola nel 2017, questa volta tocca al Rotunda Maris chiudere da vincente con un un turno d'anticipo. Dalla retrocessione sul campo in Prima Categoria soltanto nel 2015 (con ripescaggio in Promozione nell'estate successiva), in tre anni è stato apprezzabile il percorso di crescita della formazione bassosinnica, che è riuscita ad incanalarsi nel campionato, fino a raggiungere per la prima volta il massimo campionato regionale. Una stagione non certo semplicissima che ha visto tre allenatori sedere in panchina, da Comparato a Labriola, fino a Rubolino, diventato da ieri il tecnico più giovane ad aver vinto il torneo cadetto regionale. Il 4-0, le cui firme portano i nomi di Tomaselli, Silvestri, Gomez e Giannini, rifilato all'Oraziana Venosa e il concomitante pari tra Pomarico e Ferrandina (il locale Cecere per il vantaggio e l'ospite Kebbeh per l'1-1) hanno messo il sigillo su una stagione trionfante. Accede al terzo posto il Candidamelfi con il guizzo di Angelo Brescia che permette di superare l'Avigliano. La Santarcangiolese maramaldeggia il Bella (condannato aritmeticamente alla finale play-out) con un settebello di reti: alla festa hanno partecipato Leone con una tripletta, Di Sanza con una doppietta, Melfi e Sanyang. Il Brienza è clamorosamente fuori dai play-out cedendo il passo all'Anzi (marcatura vincente di Chiorazzo) sul neutro di Calvello. Colpo salvezza del Paternicum che soltanto negli ultimi 16' riesce a sbarazzarsi del Fortuna Potentia con il 5-2 finale: apre Notarfrancesco su rigore, risponde Zaccagnino, Fratantuono riporta avanti i locali, ma ad inizio ripresa Forgerato sigla il pari; poi è Pascale a mettere la firma decisiva del terzo vantaggio valligiani, con l'opera completata da Montano e Petrocelli. Pari a reti inviolate tra Ruoti e Miglionico.

Biagio Bianculli