Espugnata Messina con un poker Il Melfi crede ancora alla salvezza

De Vena autore del terzo gol gialloverde
De Vena autore del terzo gol gialloverde
- 50417 letture

MESSINA 3

MELFI 4

MESSINA (3-5-2): Berardi; Bruno, Maccarrone, Palumbo (34’ pt Marseglia); Sanseverino (5’ st Ciccone), Foresta (20′ st Ferri), Musacci, Da Silva, Grifoni; Milinkovic, Madonia. A disp.: Benfatta, Russo, Ansalone, Rea, Akrapovic, Capua, Mancini, Rota, Ventola. Allenatore: Lucarelli.

MELFI (3-4-1-2): Gragnaniello; Grea (8′ st Libutti), Laezza, Romeo; Obeng, Esposito, Vicente. Lodesani; Marano (26′ st Demontis); Foggia, De Vena (40′ st Mangiacasale). A disp.: Gava, Viola, Battaglia, Ferraro, De Angelis, Pandolfi. Allenatore: Destino (squalificato Diana).

ARBITRO: Andreini di Forlì (Guglielmi-Colizzi).

RETI: 35’ pt Marano, 39’ pt Laezza, 15′ st De Vena, 19′ st Madonia, 29′ st Foggia, 37′ st Marseglia, 49′ st Musacci.

NOTE: Ammoniti: Grea e De Vena (ME); Milinkovic e Grifoni (ME). Angoli: 12-2 per il Messina. Recupero: pt 2'; st 4'. Spettatori: 1500 circa.

MESSINA - Una vittoria che ci voleva che serviva per trascorrere una serena Pasqua. E' il successo del Melfi a Messina che dopo un'ora di gioco era in vantaggio di tre reti, chiudendo sul 3-4 il finale di gara. Ora diventerà fondamentale prendere i tre punti contro il Taranto, che dall'odierno pomeriggio è diventato fanalino di coda e sperare di migliorare la propria posizione play-out. Il vantaggio federiciano arriva al 35' con Marano che spinge il pallone in rete sugli sviluppi di un corner. Il raddoppio viene firmato dopo 4' da Laezza che sfrutta il secondo e ultimo corner gialloverde. Al quarto d'ora della ripresa è tris con De Vena che punisce un'errata uscita del portiere di casa Berardi. I siciliani rientrano in partita al 19' con Madonia su assist di Milinkovic. Però dopo dieci giri di lancette Foggia riporta a tre le distanze di sicurezza battendo l'estremo difensore messinese in uscita. Nel finale il Messina segna due gol con Marseglia al 37' e con Musacci al quarto e ultimo minuto di recupero. E' troppo tardi per la rimonta del Messina. Il Melfi espugna il Franco Scoglio abbandonando nuovamente l'ultimo posto.

Biagio Bianculli